Press "Enter" to skip to content

Il cuore a nudo (Premessa)

Guarire in dialogo con Dio

“Se qualche ambizioso accarezza l’idea di rivoluzionare con un colpo solo l’universo del pensiero, delle opinioni, e dei sentimenti umani (…) non deve far altro che scrivere e pubblicare un librettino.
Il titolo sarà semplice, poche parole di uso corrente: Il mio cuore messo a nudo.
Ma poi il libretto dovrà tenere fede al titolo.
Nessuno ha il coraggio di scriverlo. Nessuno avrà mai il coraggio di scriverlo.
Nessuno saprebbe scriverlo, se pure ne avesse il coraggio”.

E. A. Poe

Ho riflettuto molto prima di pubblicare questo libro. Temevo potesse sembrare troppo personale, troppo intimo. Si tratta in fondo di un estratto dei miei diari, un sunto di più di 400 pagine di lavoro interiore. Si tratta di circa 10 anni della mia vita, segnati dalla crisi più grave che io abbia mai attraversato, e dalla sua risoluzione. Si tratta di un confronto radicale con i problemi che mi portavo dietro da sempre, e che dovevo finalmente sciogliere, perché premeva in me l’urgenza di un nuovo inizio. Si tratta in definitiva di una confessione, di un dialogo con Dio, perché solo la sua luce può illuminare le nostre profondità, e sanarle.

Alla fine ho deciso di andare avanti per diverse ragioni.
Innanzitutto perché è proprio attraverso il travaglio di quegli anni che sono nati i Gruppi Darsi Pace, che conduco dal 1999. Io cioè offro ai miei amici un percorso che si è formulato proprio attraverso quei lavori, quei dialoghi, quelle perlustrazioni della mia anima. E mi pare giusto perciò che io renda almeno in parte pubblico l’itinerario che ora propongo a tante persone.

In secondo luogo io credo che ogni uomo e ogni donna si trovi oggi ad affrontare una crisi esistenziale e collettiva che richiede un profondissimo ricominciamento. Per cui questo libro può servire da mappa del viaggio, può offrire alcune indicazioni utili, può indicare quali siano gli snodi cruciali che dobbiamo attraversare, può proporre alcuni strumenti per facilitare il grande passaggio.
Stiamo infatti per davvero su un crinale antropologico, e ben pochi sono ancora gli aiuti che ci vengono dalla cultura dominante sia per comprenderne i caratteri sia per vivere la crisi in modo evolutivo.

In terzo luogo ritengo che questo dialogo interiore con quella Voce piena di sapienza e di amore, che chiamiamo Dio, sia l’unica forma ancora possibile di pensiero creativo. Penso cioè che questo tipo di scrittura, questa forma di confessione dell’io umano, che convertendosi viene trans-figurato e guarito, costituisca lo sbocco necessario sia della filosofia che della poesia del XX secolo, come tenterò di mostrare nella postfazione di questo libro. E penso infine che nessuna psicoanalisi né psicoterapia sia in grado di portare a compimento i processi trasformativi in atto. La comprensione e l’elaborazione di tutte le nostre distorsioni psichiche è cioè un elemento necessario, ma insufficiente all’attuale trans-figurazione dell’uomo. L’autoconoscimento psicologico va perciò integrato con l’esperienza spirituale dell’abbandono, dell’ascolto, e della fede nel Dio che mi viene a salvare nell’abisso dei miei inferi scoperchiati.

Per cui questo libro è sì estremamente personale, ma proprio per questo è assolutamente universale, appartiene alla storia della nostra cultura occidentale, giunta al suo punto di svolta.

Un’ultima parola su come utilizzare questo volume.
Sarebbe davvero bello se ogni lettore volesse ripercorrere in modo personale i nove passaggi proposti. Sarebbe bello se ogni lettore ricevesse la propria Bene-Dizione, e cioè potesse intravedere la soluzione evolutiva dei problemi della propria esistenza, settore per settore. Questo è certamente possibile, basta utilizzare il libro come uno strumento per il proprio lavoro interiore, magari scrivendo la propria confessione, e ricevendo le parole per la propria assoluzione. L’importante è ricordarsi sempre che il dialogo è reale, e che lo Spirito di Verità risponde per davvero ogni volta che lo interroghiamo credendo vera-mente e completa-mente alla sua risposta, secondo le promesse del Signore: “Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto”( Matteo 7,7).

Premessa del libro di M. Guzzi Il cuore a nudo – Guarire in dialogo con Dio, Ed. Paoline 2012