20 Oct 2017
Conferenze



Per scrivermi:
Marco Guzzi
Via G. Valmarana 71
00139 - Roma
marcoguzzi@surf.it
 

Nuove Visioni



5 gennaio 2007

Ritrovare un ordine delle priorità
Cosa fare? e quando e come farlo?

Nella nostra vita moderna la complessità degli impegni diviene ogni giorno più gravosa e intricata. Ogni ambito dell’esistenza è iperorganizzato e richiede attenzioni crescenti e competenze sempre più specifiche. Ci sono decine di tasse da pagare, moduli da formulare, bollette di ogni tipo da tenere sotto controllo. Ogni figlia non solo frequenta una scuola, con cento problematiche e mille riunioni in cui vengono discusse, ma poi svolge anche un’attività sportiva, segue il catechismo in parrocchia, suona uno strumento, perfeziona una lingua straniera, va in motorino, chatta, e così via. E per ogni cosa dobbiamo seguire procedure varie e discutere e programmare e partecipare naturalmente ad altre riunioni. Per non parlare poi del lavoro e della rete sempre più fitta delle comunicazioni in cui è oggi inevitabilmente inserito: lettere, telefonate, fax, segreterie, cercapersone, e-mail, SMS e altro che si inventeranno, per colmare di parole, e di pubblicità, la nostra mente già sfibrata. Siamo tutti immersi in questa accelerazione convulsa che fa delle giornate veri e propri campi di battaglia da cui non sempre si esce vivi....

Come darsi pace allora in queste condizioni? Come possiamo proteggerci dall’azione corrosiva di questi ritmi che ci sprofondano inconsapevolmente nella più cupa disperazione? Come costruire un’esistenza “lontano dagli intrighi degli uomini” e “dalla rissa delle lingue”(Salmo 30,21)? Come possiamo impedire che “la preoccupazione del mondo”(Matteo 13,22) soffochi in noi la fiamma della fede, o comunque dell'entusiasmo creativo, tra le spine delle angustie e dei rovelli mentali? Dobbiamo tutti rifugiarci in qualche eremo? ritirarci nel più profondo di qualche foresta? Può darsi che per qualcuno questa sia la via, ma oggi nemmeno nel deserto si sfugge completamente alle reti della complessità, e Internet raggiunge anche i più sacri monti, invadendo perfino lì le menti e i cuori.
D’altronde il problema di tenere la nostra interiorità libera da pesi oppressivi era presente anche al tempo di Gesù, e i tempi moderni hanno solo estremizzato una questione che accompagna l’essere umano fin dal principio.

Io credo che una chiave fondamentale per affrontare l’emergenza della complessità stia nel costruire ogni giorno un corretto e giusto ordine delle priorità. Ma è proprio questa gerarchia degli impegni che oggi più che mai chiede di essere ripensata a tutti i livelli. Che cosa è veramente più importante, prioritario appunto? Faccio un esempio.
Quest’anno, nella scuola media di mio figlio, hanno rivoluzionato gli orari, e imposto a questi poveri bambini di uscire tre volte alla settimana alle 14.30, allo scopo di far loro imparare una seconda lingua o perfezionare qualche altro insegnamento. Lo scopo sarebbe buono, ma è assurdo tenere dei ragazzini di 11 anni a digiuno fino alle 15, e far loro subire 6 ore continuative di scuola, distruggendo tra l’altro l’ipotesi, ormai d’altronde molto remota, di pranzare con la propria famiglia. Che cosa avevano in testa i programmatori di questa riforma? quale gerarchia degenerata delle autentiche priorità? A tutti i livelli constatiamo l’avanzare tumultuoso di questo disordine meticolosamente organizzato, anche dove si camuffa da ordine razionale. E nelle nostre vite come stanno le cose? Sono ben chiare le autentiche priorità? Per aiutarci a fare chiarezza su questo punto, desidero proporvi un piccolo esercizio di meditazione.

  • Assumiamo una posizione seduta comoda e rilassata, donandoci una quindicina di minuti senza disturbi.
  • Soffermiamoci adesso sul nostro respiro e accompagniamolo con una semplice parola: nell’inspiro sorrido, e nell’espiro mi abbandono: sorrido/mi abbandono.
  • Lasciamo che le parole diventino esperienza vissuta: realizziamone il profondo significato di rilassamento, accoglimento, e abbandono fiducioso.
  • Ora, con la nostra immaginazione rilassata, solleviamoci dalla nostra stanza, e anche dal nostro edificio. Noi saliamo sempre più in alto, e l’edificio in cui ci troviamo diviene sempre più piccolo sotto di noi. Non affrettiamo i passaggi immaginativi; ma godiamoceli fino in fondo, lasciando che la nostra immaginazione operi liberamente, spaziando al di là di ciò che io vi propongo. Che cosa vedete, ad esempio, a 50, 100 metri di altezza sopra le vostre case, in questo momento?
  • Saliamo ancora più su: ora siamo in grado di osservare tutta la nostra regione, con i suoi fiumi e le città e il mare. Poi vediamo tutta l’Italia, e continuiamo a salire fino a distinguere i vari continenti, e infine tutta la terra che ruota, azzurra e bianca, su se stessa, ricolma di circa 6 miliardi di persone come noi, tutte piene come noi dei loro problemi. Sentiamo tutto il rumorio di miliardi di cuori? Tutto il dolore e la speranza e l’amore e la rabbia e la paura e la gratitudine che portano dentro? Sentiamo tutto questo in noi adesso?
  • Ogni tanto, quando la nostra forza immaginativa si stanca, ritorniamo al ritmo del nostro respiro: sorrido/mi abbandono. Torniamo a darci pace. Non c’è alcuna fretta qui in alto nel cielo.
  • Ora riprendiamo a salire. Ci allontaniamo anche dalla Terra, riusciamo a vedere l’intero sistema solare. Esso vola ad una velocità spaventosa entro la nostra Via Lattea insieme ad altre 200 miliardi di stelle come il nostro Sole. Questo sta accadendo ORA. Questo è più reale di ogni altro pensiero. Dilatiamo la nostra mente, lasciamola dilatare da questa visione cosmica.
  • Continuiamo a salire. Ora vediamo la nostra intera galassia distanziarsi da noi. Vediamo decine e poi centinaia, e poi addirittura milioni di galassie che ruotano nell’infinito. Qui, in questo misteriosissimo spazio siderale in cui ci troviamo non c’è più né su né giù, né oggi né domani, né giorno nè notte. Possiamo contemplare il mistero abissale della creazione in corso: ciò che sta avvenendo ora. E possiamo chiedere in vera umiltà al Signore delle galassie: Fà che io possa contemplare e comprendere, Signore, le meraviglie del tuo amore.
  • Sostiamo lì, negli spazi abissali dell’universo, sostiamo lì in pace e in ascolto. E poi con grande calma, e specialmente con grandissima dolcezza chiediamoci:
  • Che cosa è veramente importante nella mia vita? Che cosa è essenziale? E come posso realizzare più pienamente questa essenzialità? Che cosa posso lasciare cadere? Che cosa è ancora retaggio in me di pretese infantili e di piccole ambizioni da superare? Che cosa è invece degno di essere sviluppato, di essere preso in più seria considerazione?
  • Rimaniamo qualche minuto in ascolto, lasciando che queste domande risuonino in noi. E se verranno alcune risposte, possiamo scriverle e magari completarle nel tempo.


Ecco, creare un ordine di priorità è un lavoro da ripetere continuamente; senza dimenticare mai però che questo ordine non può che darcelo il Mistero stesso del nostro essere, e cioè Dio. Solo Dio conosce ciò che davvero è prioritario per ognuno di noi in ogni nostra giornata. Ecco perché al primissimo posto nella nostra esistenza non può che esserci l’ascolto (Luca 10,42). L’apertura infinita dell’ascolto è l’unico metodo efficace per affrontare ogni complessità. Più la vita diventa complessa, perciò, e più fortemente siamo chiamati a radicarci nell’ascolto, affinché sia il Signore della Vita a darci ogni giorno l’ordine delle nostre priorità, salvaguardandoci dal nostro vano affaccendarci.

marcoguzzi@surf.it


Archivio

Il tempo del tramonto
Un'epoca apocalittica da reinterpretare

leggi tutto

13 aprile 2016


L'Insurrezione
dell'umanità nascente

leggi tutto

21 settembre 2015


Papa Francesco e la nuova contestazione globale del XXI secolo
Il pensiero cristiano custodisce l'ultima critica radicale al pensiero unico?

leggi tutto

22 luglio 2015


Diventare sempre più Cristo
Una nuova stagione di fede vissuta

leggi tutto

28 maggio 2015


Parole per nascere - Poesie di un nuovo inizio
Introduzione al nuovo libro di Marco Guzzi

leggi tutto

15 settembre 2014


La Nuova Evangelizzazione
Un tempo nuovo per la chiesa e per il mondo

leggi tutto

19 maggio 2014


Alla ricerca del continente della gioia
Passi, passaggi, pratiche, e grazie

leggi tutto

7 dicembre 2013


Imparare ad amare: il destino dell'uomo
Introduzione al volume "Imparare ad amare"

leggi tutto

31 ottobre 2013


La fede richiede pensiero


leggi tutto

2 settembre 2013


Il tempo di ricominciare
Globalizzazione e Nuova Evangelizzazione

leggi tutto

13 ottobre 2012


Il tempo della nuova coscienza
La rigenerazione in atto del cuore dell'uomo

leggi tutto

4 giugno 2012


Il cuore a nudo (Premessa)
Guarire in dialogo con Dio

leggi tutto

10 marzo 2012


Il nuovo potere dell'uomo nuovo
Dal dominio alla donazione

leggi tutto

19 gennaio 2012


Nuovi esercizi per un tempo nuovo
La spiritualità cristiana alla svolta dei tempi

leggi tutto

29 ottobre 2011


L'educazione dell'umanità nascente
Pedagogia umana e iniziazione cristiana
nel vortice di una svolta antropologica

leggi tutto

21 giugno 2011


Lettera ai miei figli sulla bellezza del matrimonio
In occasione dei 25 anni di unione coniugale con Paola

leggi tutto

16 maggio 2011


Lo stato della cultura a Occidente
Uno sguardo apocalittico

leggi tutto

28 febbraio 2011


Mancano le parole e manca il pane
Miseria dei ricchi e strage dei poveri

leggi tutto

14 dicembre 2010


Amare è trasformare
Lo sguardo messianico che ama e trasfigura il mondo

leggi tutto

23 ottobre 2010


Essere creativi, divenire cristiani
Scoprire l'intima unione tra creatività radicale ed esperienza cristiana

leggi tutto

24 agosto 2010


La vocazione di tutti
Un amore che libera e sovverte

leggi tutto

3 giugno 2010


Ringiovanire il mondo
Chi sono i giovani in un mondo decrepito?

leggi tutto

3 maggio 2010


Il potere di diventare santi


leggi tutto

7 febbraio 2010


Liberare l'azione ad Occidente
Dal senso di impotenza ad un nuovo slancio del cuore

leggi tutto

13 gennaio 2010


Salute/Salvezza
Il nuovo bisogno primario

leggi tutto

12 ottobre 2009


La vera e la falsa vacanza
Dal turismo di massa alla gioia del cuore

leggi tutto

4 agosto 2009


Spiritualità contemporanea ed esistenza cristiana


leggi tutto

6 luglio 2009


Gli ultimi tempi
L'identità umana rimessa in gioco

leggi tutto

6 maggio 2009


Yoga e preghiera cristiana (Introduzione)
Percorsi di liberazione interiore

leggi tutto

13 aprile 2009


San Paolo ad Atene
Ora come allora: l'umanità a un bivio

leggi tutto

4 marzo 2009


Radicati nella trasformazione
Essere cristiani dentro il travaglio della storia

leggi tutto

16 gennaio 2009


La donna nel fuoco
vivo della trasformazione

leggi tutto

17 dicembre 2008


Accogliere gli affaticati e gli oppressi
L’educazione alla fede come processo di liberazione e di guarigione

leggi tutto

16 ottobre 2008


Sperare nell'Eterno per trasformare la storia
Un commento all'Enciclica "Spe salvi" di Benedetto XVI

leggi tutto

25 agosto 2008


Essere davvero mariti per essere padri
nel tempo della trans-figurazione

leggi tutto

15 luglio 2008


Questo è un momento cruciale
Il nulla che vedi è la sorgente del tuo significato

leggi tutto

18 giugno 2008


Tornano le domande di senso
Lo spirito umano nei tempi estremi

leggi tutto

21 maggio 2008


La conversione della chiesa
Essere cristiani nel tempo del ricominciamento

leggi tutto

3 aprile 2008


Perdonarsi
L'alienazione, la colpa, e la nuova integrità

leggi tutto

12 marzo 2008


Poesia e Rivoluzione
Lo stato della poesia in Italia

leggi tutto

20 febbraio 2008


Un tempo di grazia, per ricominciare
Interpretare il tempo presente per favorire
la trans-formazione dell'uomo

leggi tutto

9 gennaio 2008


La mia esperienza nei gruppi di Marco Guzzi
di Alessandro Iapino

leggi tutto

12 dicembre 2007


Democrazia umana
Crisi e rigenerazione del progetto democratico

leggi tutto

20 novembre 2007


Cuori surgelati?
La gabbia di ghiaccio e il vento del disgelo

leggi tutto

1 novembre 2007


Essere popolo
La laicità assoluta dell'umanità nascente

leggi tutto

11 ottobre 2007


Da via Ravenna al Nuovo Salario
La luce del giorno nel cuore di Roma

leggi tutto

20 settembre 2007


Un fuoco non visto incendia la terra
Lo Spirito ci libera dall'ego, anche da quello cristiano

leggi tutto

24 agosto 2007


Poesia come azione
La nascita dell'umanità dal silenzio e dall'ascolto

leggi tutto

23 giugno 2007


Ri-Educarsi
Alcune riflessioni sull'educazione
della nostra umanità nascente

leggi tutto

30 maggio 2007


Ma vogliamo davvero cambiare?
Le piazze urlanti e le rivoluzioni del cuore

leggi tutto

11 maggio 2007


Dico sì o Dico no
E' questo il problema?

leggi tutto

16 aprile 2007


René Char 1907/2007
La profezia dei poeti

leggi tutto

26 marzo 2007


Etty Hillesum
Un Dio da aiutare a nascere

leggi tutto

5 marzo 2007


Una parola fuori dal coro
Il rifiuto profetico di questo mondo
nell'esperienza poetica contemporanea

leggi tutto

12 febbraio 2007


Poeti dell'inizio e della fine
La confessione del poeta

leggi tutto

28 gennaio 2007


Ritrovare un ordine delle priorità
Cosa fare? e quando e come farlo?

leggi tutto

5 gennaio 2007


Verso l'uomo inedito
omaggio a Ernesto Balducci

leggi tutto

22 dicembre 2006


Lo Spartiacque
Ciò che nasce e ciò che muore
a Occidente

leggi tutto

1 dicembre 2006


Tornare a respirare
Il tempo che ci manca

leggi tutto

13 novembre 2006


Terzo Millennio
La fede cristiana all'alba di un'era nuova

leggi tutto

29 ottobre 2006


Il matrimonio come opera d'arte
Sfide e opportunità di una crisi

leggi tutto

14 settembre 2006


Fragilissimi
La fragilità estrema dell'umanità contemporanea
come condizione propizia alla trasformazione

leggi tutto

31 agosto 2006


Al di là dell'io, al di là dell'Occidente
Leggere i segni dei tempi
nel travaglio della poesia contemporanea

leggi tutto

12 agosto 2006


La liquidazione dell'uomo vecchio
Intervista del quotidiano Avvenire a MG

leggi tutto

27 luglio 2006


Darsi pace
Urgenza psicologica e necessità storica

leggi tutto

15 luglio 2006


Rinascere
Tre lezioni sul rapporto
tra esperienza cristiana e pratica dello Yoga
alla svolta dei tempi

leggi tutto

28 giugno 2006


RINASCERE (2a parte)
Tre lezioni sul rapporto
tra esperienza cristiana e pratica dello Yoga
alla svolta dei tempi

leggi tutto

28 GIUGNO 2006


In my end is my beginning
Comprendere e vivere
il tempo della trans-figurazione

leggi tutto

7 giugno 2006


Emily Dickinson: poesia come visione e nascita
Concepire l'Eterno come tempo presente

leggi tutto

19 maggio 2006


Amore e Incarnazione
Un commento all'enciclica sull'amore
di Benedetto XVI

leggi tutto

1 maggio 2006


Dialoghi oltre la soglia
ricordando Giovanna Sicari

leggi tutto

15 aprile 2006


Perché i poeti alla fine di un mondo?
Per Martin Heidegger a trenta anni dalla morte

leggi tutto

3 aprile 2006


L'ultima lezione


leggi tutto

3 aprile 2006


Inaugurare l'umano
Introduzione al pensiero
di Maurice Bellet

leggi tutto

15 marzo 2006


In che cosa posso sperare?
Forme e contenuti della speranza
alla fine di un mondo

leggi tutto

2 marzo 2006


Lo splendore del volto
Alcune riflessioni sull'arte contemporanea

leggi tutto

1 febbraio 2006


Passaggio cruciale
La fine di un mondo
e la nascita dell'uomo

leggi tutto

9 gennaio 2006


Beati i puri di cuore
perché vedranno Dio

leggi tutto

5 dicembre 2005


Fede e politica nel XXI secolo
La nuova integrazione
tra spiritualità e prassi trasformative

leggi tutto

15 novembre 2005


Il forte vento della trasformazione
L'esigenza contemporanea e la ricerca
di nuovi itinerari di liberazione interiore

leggi tutto

22 ottobre 2005


Chi parla a chi?
L'autoreferenzialità della cultura dominante
e il balbettio dell'umanità nascente

leggi tutto

6 ottobre 2005


Testimoniare la speranza nel tempo dell'agonia delle civiltà
Alcune riflessioni in vista del Convegno ecclesiale del 2006

leggi tutto

25 agosto 2005


Perdono e Rivoluzione
Intorno ad alcuni contenuti messianici di una conferenza di Jacques Derrida

leggi tutto

15 giugno 2005


Un'umanità che si autocrea?
Alcune riflessioni sulla fecondazione artificiale

leggi tutto

21 maggio


La nuova umanità: di pace
La riconiugazione tra la visione escatologica cristiana e la speranza laica alla svolta dei tempi

leggi tutto

5 maggio 2005


Il tempo più propizio
per un rinnovamento della vita e della cultura cristiane

leggi tutto

5 aprile 2005


Perché e come scrivo poesia
in attesa di un pubblico, in attesa di un mondo

leggi tutto

5 aprile 2005


Mario Luzi: omaggio alla memoria
Dai nostri frammenti l'annuncio di un battesimo

leggi tutto

1 marzo


Per una poetica della gioia
L'eredità poetica del XX secolo

leggi tutto

1 marzo 2005


Tsunami
Il male del mondo e la nostra speranza

leggi tutto

3 febbraio 2005


Lamento con Dio per lo tsunami e risposta


leggi tutto

3 febbraio 2005


Nuove Visioni
Incarnare la verità che si esprime

leggi tutto

10 gennaio 2005


   webmaster: Giulio Balestreri